Veronica Cerbone

 

“Vengo attratta da un soggetto per un particolare, magari anche insulso, che spero di far notare anche agli altri, esaltandolo”

Veronica Cerbone, classe ’95, è una studentessa di Storia dell’Arte alla Sapienza, studiosa ma anche appassionata della tecnica artistica. La sua ispirazione nasce dallo stimolo ricevuto alle elementari dalla sua maestra d’italiano, la quale ha dedicato molto tempo a far disegnare gli alunni. Successivamente, durante il liceo, seguirà dei corsi di disegno per migliorare ed affinare la manualità.

La sua grande attenzione per la tecnica è spinta dal suo, altrettanto grande, interesse per i dettagli. Inizia a specializzarsi con la grafite, per poi indirizzarsi verso la pittura ad olio e acquerello. Ormai esperta di tutt’e tre le sperimentazioni le utilizza in relazione al sentimento che il soggetto che vuole raffigurare gli suscita e in base al periodo; d’inverno preferisce l’olio perché la pesante pastosità dei colori trasferisce calore, mentre d’estate l’acquerello, fresco e veloce. Quando invece ha poco tempo da dedicare all’arte la grafite è la prima scelta. I suoi soggetti variano dal classico al contemporaneo, promuovendo un forte realismo accademico.

Tutti i suoi lavori sono progetti singoli; segue i propri sentimenti e spesso la influenza il contesto che ha intorno e che frequenta in quel momento. Un aspetto importante del suo lavoro è che non riproduce mai lo stesso soggetto con tecniche diverse, ritiene che se quel soggetto le ha ispirato una certa tecnica verrebbe snaturato se lo riproponesse anche con un’altra. Questo atteggiamento testimonia la grande attenzione che Veronica pone nelle sue composizioni e nella scelta dei suoi soggetti così precisi, a volte “insulsi” come li definisce lei. Il suo obbiettivo dichiara essere quello di emozionare; di esaltare la poetica delle cose e l’estetica delle forme. “Spero di trasmettere l’attenzione per “l’insulso” anche agli altri”.

Quello che rende unico il suo lavoro è che pur trattandosi di soggetti resi in modo realistico e classico posseggono una forte carica di sentimenti e di condizionamenti contemporanei.

 

Clelia Gentili

 

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...