“MEMEnto – Internet Semper”

“i meme artistici che prendono vita nella rete Internet sono modificati e diffusi in modo consapevole e volontario, con il fine ultimo di diventare virali”

Oggi HideArt non svolgerà la sua abituale attività. Oggi vi parleremo di un gruppo di ragazzi che ha dato vita ad un progetto espositivo mozzafiato. Stiamo Parlando dei ragazzi creatori di “MEMEnto – Internet Semper”, una mostra tenutasi presso l’Accademia di Belle Arti di Roma riguardante la NETART. La mostra è stata organizzata da un’artista multimediale e docente: Chiara Passa. Gli studenti partecipanti del dipartimento di Arti Multimediali molto bravi e competenti, hanno saputo veicolare un messaggio fresco e innovativo con i pochi mezzi e le validissime idee a loro disposizione.

La mostra è incentrata sul ruolo che il Meme, parola nota al mondo di internet, assume in ambito artistico. Attualmente questo sta a significare un’ immagine il più delle volte giocosa, ironica, veicolante un messaggio di facile comprensione, volta a far ridere il pubblico. Tuttavia come possiamo leggere dal comunicato stampa (consultabile nel link in basso) il termine “Meme” viene usato per la prima volta nel 1976 dal biologo Richard Dawkins che lo usa per indicare una particella di veicolazione del messaggio genetico garante dell’ evoluzione genetica. Il Meme odierno per cui può essere riassunto come una piccola informazione culturale veicolante un messaggio il più delle volte vario. Stacchiamoci però per un istante da questo cappello storico per capire in che modo il Meme viene impiegato nell’ambito artistico, in particolare nella NETART

Dobbiamo allontanare l’idea che il Meme veicoli solo informazioni basse e spesso banali, il Meme artistico si fa portavoce di un messaggio impegnato, satirico, il più delle volte frutto di ricerca, il Meme è il miglior mezzo per sensibilizzare un vasto pubblico su temi delicati, in un modo fluido e leggero. È Questo che i ragazzi di memento hanno fatto, trattare temi attuali e delicati, usando il Meme come decontestualizzatore artistico. L’arte contemporanea oggi deve fare i conti con il mondo di internet e le sue dinamiche, la velocità di informazione e la sempre maggior voglia di facilità e spensieratezza. Questo è il compito della net art, un arte che si inserisce all’interno del sistema di informazione contemporaneo e usa la tecnologia per creare un mix tra estetica, messaggio, impegno, ricerca e tecnica.

Quello che la curatrice di memento ha voluto mostrare è l’utilizzo del Meme artistico non solo nella sua forma primaria video ma anche sotto forma di immagini in movimento (Gif) e di sculture 3D, il tutto disponibile online attraverso una piattaforma web (link a fine articolo). I Video costituiscono il corpus principale del lavoro. Gli artisti-studenti sono stati in grado di costruire un percorso multimediale interattivo in cui è lo spettatore a decidere la strada da seguire e quale serie di video vedere. Questo crea una molteplicità di percorsi diversi tutti scelti solo ed esclusivamente dall’inconscio e dalla personalità del fruitore. Si potrebbe quasi affermare che l’arte non è mai stata così vicina al pubblico, parlando un linguaggio in cui tutti siamo immersi e facendo decidere allo spettatore la forma che questo linguaggio debba assumere.

La mostra è di facile comprensione ma che allo stesso tempo in grado di arricchire e di far apprezzare un tipo di arte il più delle volte accantonata e ritenuta di seconda categoria. Questo tipo di linguaggio è forse il più contemporaneo che ad oggi possiamo apprezzare nell’arte, è forse la direzione in cui si andrà nei prossimi anni, sicuramente è un qualcosa di fresco e innovativo che potrebbe generare un cambio di ottica quando si parla di arte contemporanea. Un appunto va fatto anche ai ragazzi, che non sono semplici artisti che sanno usare un computer, dietro di loro ci sono studi e competenze da programmatori, tecnici, informatici, modellatori 3D, scultori digitali e tutte le altre competenze che il mondo informatico richiede.  Sono ragazzi estremamente preparati e con un elevatissimo potenziale artistico e sono stati in grado di realizzare uno dei più interessanti progetti artistici all’interno dell’accademia.

Il progetto è interamente visibile Online a questo sito:  http://mementointernetsemperaba.altervista.org/

Si ringraziano tutti i ragazzi che hanno dato vita a questo progetto con la speranza di poterlo rendere fruibile di nuovo. Sul sito trovate anche la lista dei loro nomi.

 

Nicolò Savi

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...