Benedetta Ricci – il contatto con il colore

“Sto cercando di inserire il colore in quello che faccio. Non è facile, non lo sento ancora mio. Ho provato ad inserirlo nei miei disegni ma non mi convinceva, non ero io quella, era solo un’idea di me stessa. Penso che però maturando potrei riuscire a trovare il modo per lavorarci”

 

Oggi HideArt torna a scrivere di Benedetta Ricci, classe ’96 e dei suoi intricati “Mandala”.

Avevamo lasciato la ragazza alle prese con le sue composizioni geometriche e ricche di particolari. Il tutto poi veniva sintetizzato in un dialogo tra il nero della china e il bianco del foglio di carta. La speranza era quella che la sua evoluzione artistica la portasse a sperimentare con il colore e con gli effetti cromatici. Già nei lavori precedenti il colore era stato inserito tra una linea e l’altra, tuttavia il risultato non soddisfaceva a pieno l’artista.

Fortunatamente però la sua mano è riuscita familiarizzare con il pigmento. Benedetta, con questo disegno, ha confermato la sua passione per l’armonia geometrica introducendo il colore, elemento da sempre fondamentale se ci riferiamo all’ arte visiva.

Come afferma Alessandro Baricco in uno dei sui libri

“A volte le parole non bastano.
E allora servono i colori.
E le forme.
E le note.
E le emozioni”

Ed è proprio questo che è successo a Benedetta, ad un certo punto il tratto semplice e  lineare della geometria non è più bastato, il rigore delle forme pitagoriche è divenuto tutto d’un tratto soffocante, serviva di più, e questo valore aggiunto era proprio il pigmento. L’opera che vediamo si compone di campiture blu, rosse, gialle e rosa, con annesse sfumature. Un cambio radicale lo ha subito anche il fondale: Il nero, da colore principe delle precedenti sperimentazioni, è diventato ora la base su cui operare, Una sorta di inversione spontanea che ci suggerisce l’idea di base del lavoro.

Ragazza dal carattere eclettico, Benedetta ci racconta del suo “Vortice emotivo” nell’affrontare il colore, facendoci ricordare che le sensazioni, gli stimoli e le emozioni, non avvertono prima di arrivare, ma sopraggiungono in maniera prorompente e inaspettata. L’emozione autentica è un miscuglio di “vibrazioni”, dalla gioia più luminosa alla più buia delle paure. Questo è quindi il messaggio che il disegno di Benedetta cerca di raccontarci. Dal momento che la sua mano ha brandito la matita, per lei è iniziato il “caos”. Una sovrapposizione di idee, colori, linee, forme geometrie che al posto che dialogare sullo stesso livello, come accadeva in precedenza, si scagliano l’una contro l’altra per emergere in superficie. Una composizione tridimensionale in cui la vera chiave di lettura è la contaminazione tra simili.

Questa contaminazione è la stessa che ha reso benedetta l’artista che è ora, una ragazza sicuramente in crescita ma con le idee già ben definite. Il “Mandala” per lei si riconferma il modo migliore per raccontare la sua personalità. Tuttavia la sua velocissima evoluzione l’ha portata ad aprire i suoi orizzonti “bui” verso la più totale euforia cromatica. Un passaggio che non è stato graduale, mediato dalla timidezza e dalla paura di “rovinare” l’opera finale. La sua è stata una vera e propria dichiarazione di intenti, schietta, ruvida, come se in qualche modo avesse trovato un nuovo linguaggio per comunicare con chi guarda i suoi lavori.

Hideart è molto fiero di questa ragazza che ha dimostrato di essere aperta a sperimentazioni nuove, senza però abbandonare le radici. Ha adattato uno stimolo da noi proposto alla sua essenza e il risultato è stato pienamente convincente. Chissà quale sarà la sua prossima mossa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...