Silvana Maragliulo

Mi piacerebbe che le mie fotografie potessero essere viste quasi come una sospensione del tempo

 

 

Silvana Maragliulo studia all’ Accademia di Belle Arti di Roma nel corso di Didattica e Comunicazione dell’Arte, ramo che le consente di mettere a punto la sua intima urgenza di esplicare messaggi in forma visiva. Il linguaggio prescelto è quello della fotografia, interesse ereditato dal padre e sperimentato sulla prima macchina fotografica sin dall’ età di 11 anni, fatidica svolta della sua esistenza creativa e non solo.

Il suo approccio creativo consiste in una sorta di collezionismo sincretico in cui all’ attività di scatto si affiancano pittura e il recupero concreto di materiale emotivamente suggestivo. Appunti, oggetti, ricordi sono segnali sulle cui tracce Silvana delinea un percorso a ritroso nel tempo, sentiero su cui batte il proprio vissuto autobiografico di andata e ritorno.

Quello che cerco di fare è raccontare una storia, non legata al corso degli eventi ma a quello che ha significato viverla.

Nel suo portfolio lavori differenti, eseguiti con un hasselblad 500c medio formato (senza però disdegnare il digitale) e non post-prodotti, accomunati da un gusto per l’ incontaminazione della natura, sia essa botanica o psicanalitica. Se in The Memory of Trees infatti si concentra su una catalogazione di alberi secolari incorruttibili dalla prepotenza metropolitana, è in Before Me, After You che la sua anima si schiude, concedendo contorni nitidi all’ assenza della madre in una confessione sussurrata di cura compositiva e sintesi fotografica.

La prerogativa di partenza è quella di affidare la rievocazione a una serie di scatti realizzati in staged photography, ossia ricreando la ‘’scenografia’’ delle ambientazioni descritte nel diario materno, per trasmetterne fedelmente il potere mimetico e la scansione simbolica in pagine. Ben distante da una raffigurazione didascalica, la direzione artistica di Silvana mira piuttosto a riprodurre in maniera ossequiosa una narrazione soggettiva, combinata con la tecnica pittorica proprio per non trascurarne la componente sensibile, meno figurata ma non per questo meno intensa.

Mi servo della pittura per completare l’idea dell’ignoto che solo l’astratto sa rendere.

Before Me, After You è il concetto portante di un’esperienza personale oltre che titolo di un progetto artistico: un vero e proprio scrigno di istantanee, assemblate a tele dipinte e reperti di giovinezza, che ricompongono il puzzle del rapporto con la madre scomparsa e le crepe di un legame interrotto, riempite da colate di inchiostro e colore per riabilitare il dolore con l’estro.  L’idea non nasce solo come prospetto fotografico ma risponde a un impulso ben più profondo di dare consistenza a una mancanza elaborando un tentativo originale per tenere a lucido una stanza impolverata della coscienza e sottoscrivere un ‘’documento emotivo’’ del suo prolungamento con chi l’ha messa al mondo senza avere il tempo necessario di raccontarglielo.

 Quello che vorrei comunicare con i miei lavori è la sensazione di potersi fermare nel caos della vita quotidiana e ascoltarsi.

Silvana compila un album di famiglia a tinte tenui come sa essere la memoria quando riaffiora e con garbo riduce le distanze tra presente e passato. L’espediente creativo consegna alla vista una distrazione per la tristezza che si traduce in contemplazione estetica, dando prova di quanto l’arte consenta di elevarsi al di sopra del trambusto e di delineare panoramiche spontanee con un’indulgenza rasserenante, che rifugge l’irrequietezza armonizzandola in ordine. Come un’argenteria in equilibrio sull’ orlo di un pacato frastuono.

Naomi Giudice

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...