Giulio Gattuso

Alcuni progetti sono nati come se avessi avuto delle intuizioni, non ci penso su due volte, sento che devo fare un genere di foto e quindi le faccio.

 

 

Giulio Gattuso è un giovane fotografo, frequentante il corso di Laurea Magistrale di Discipline della Musica, dello Spettacolo e del Cinema presso l’Università di Udine.

Dai cimeli di famiglia nasce un amore sempre più serio per la pratica artistica che avvia il suo sviluppo concreto dal giorno che strinse tra le mani la prima Reflex. Con l’obiettivo fotografico stringe un rapporto solidale di avanscoperta tecnica e percettiva, mettendo a punto un proprio laboratorio di sperimentazione che presto fonde con il video ed è allora che intercetta nel panorama creativo un ruolo che veste a pennello la sua inclinazione: quello di direttore di fotografia per il cinema.

Quando ero piccolo mio padre aveva da poco smantellato la sua camera oscura e mia madre dipingeva di rado: forse per questo sono sempre stato attratto da ciò che ne era rimasto ovvero le foto e i quadri.

Si serve perlopiù della tecnica digitale per eseguire i suoi lavori ma rivolge alla disciplina fotografica un’attenzione a tutto tondo che ne sviscera la teoria per poi appropriarsi del potenziale di ogni sua modulazione. L’analogico rappresenta per lui un terreno fertile alla sua formazione: pellicole, tempistica, accessori, sviluppo e stampa entrano nel suo bagaglio di informazioni per meglio approcciarsi ad una prassi complessa, che a seconda delle sue procedure offre risultati particolari, congeniali di volta in volta a realizzare effetti diversi.

Credo che per capire veramente la fotografia nell’epoca del digitale bisogna conoscerne il suo concetto fisico e chimico, come nel passato bisognava pensare dove prima di scattare.

Nel progetto presentato ad HideArt, Giulio ha utilizzato una Fujifilm Instax mini 90, camera che consente di produrre doppie esposizioni. Con tale funzionalità è infatti possibile, coprendo a metà l’obiettivo con una darkslide, avere un’impressione ribaltata dello scorcio di realtà catturato dando vita ad una rappresentazione paesaggistica sottosopra.

È Venezia il luogo prescelto per capovolgere la visuale in un saliscendi di angolazioni contrapposte, dinamica fluttuante che cavalca le calle e le ondulazioni del Canal Grande mettendo a frutto la capacità fantasmagorica della strumentazione fotografica. Ne deriva un’illusoria galleria di cartoline sensazionali, che omaggiano la città veneta di un alone trascendentale. Magica, come la fama che la precede, la laguna si fregia di un incanto suggestivo ed attuale che nulla ha che vedere con gli scatti tradizionali che la ritraggono di una soavità senza tempo.
La poesia sposa la tecnologia istantanea e ne vien fuori un connubio surreale di Venezia, quale ambientazione di una favola moderna.

Quello che faccio non ha il fine proprio di comunicare veramente qualcosa, ma quello di creare una suggestione o un pensiero, o nel migliore dei casi un’emozione a chi guarda.

Utopia e metodo sono i due poli propulsori all’ingegno creativo di Giulio, un estro mediato dalla tattica sapiente e dalla maestria dei prodigi di cui l’apparecchio fotografico dota chi lo imbraccia. Un percorso in ascesa dalle istruzioni per l’uso del mezzo alla progettazione di vedute ideali che ogni volta si spingono oltre gli orizzonti della virtualità, della fantasticheria, della professionalità applicata all’immagine.

Una devozione all’esperienza più che un disperato bisogno sensibile entusiasmano Giulio alla ricerca di formule di rappresentazione. Una fame di sapere e di saper fare che conquista chi non sa ma si lascia condurre in un universo parallelo di virtuosismo, come in un gioco di prestigio eseguito ad arte.

Naomi Giudice

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...